Workshop dell’authority su tv senza frontiere. intervento dell’avv. rossignoli, coordinatore aeranti-corallo: “e’ indispensabile che la normativa europea garantisca l’autonomia dei fornitori di contenuti rispetto agli operatori di telecomunicazioni attraverso precise regole antitrust.”

image_pdfimage_print

cs 28/2002

COMUNICATO STAMPA
AERANTI – CORALLO

                   Le imprese radiotelevisive locali italiane             

 

Roma, lì 14/3/2002

 

WORKSHOP DELL’AUTHORITY SU TV SENZA FRONTIERE.
INTERVENTO DELL’AVV. ROSSIGNOLI, COORDINATORE AERANTI-CORALLO:
“E’ INDISPENSABILE CHE LA NORMATIVA EUROPEA GARANTISCA L’AUTONOMIA
DEI FORNITORI DI CONTENUTI RISPETTO AGLI OPERATORI
DI TELECOMUNICAZIONI ATTRAVERSO PRECISE REGOLE ANTITRUST.”

 

Al Workshop nazionale organizzato oggi a Napoli dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni nell’ambito del processo di revisione della Direttiva Televisione senza frontiere da parte della Commissione europea, sono stati affrontati numerosi temi legati ai diversi aspetti della Direttiva europea e a tutte le possibili implicazioni per il settore dell’audiovisivo in Italia. Presentati fra l’altro i risultati dell’indagine conoscitiva a suo tempo promossa dall’Authority e alla quale ha anche partecipato AERANTI-CORALLO con proprie proposte e osservazioni.

L’avv. Marco Rossignoli, coordinatore AERANTI-CORALLO (la federazione che rappresenta 1.141 imprese radiotelevisive locali sulle circa 1.700 operanti), apprezzando l’iniziativa dell’Autorità, è intervenuto evidenziando l’importanza che la Direttiva garantisca una effettiva autonomia dei fornitori di contenuti rispetto agli operatori di telecomunicazioni attraverso precise norme antitrust e regole che garantiscano l’effettivo accesso alle infrastrutture da parte di tutti i fornitori di contenuti senza alcuna discriminazione.

Rossignoli ha inoltre evidenziato l’importanza che i fornitori di contenuti siano coloro che hanno la responsabilità della realizzazione di un palinsesto e non coloro che svolgono semplicemente l’attività di produzione di programmi.

 

Per informazioni: 348 4454981

 

                                                      AERANTI-CORALLO,
                                               aderente alla Confcommercio,
               rappresenta 1.141 imprese radiofoniche e televisive locali italiane