TeleRadiofax n.04/2008 – 23 Febbraio 2008

image_pdfimage_print

 Scarica il testo in formato PDF

Sommario:


RADIOFONIA DIGITALE: SI E’ TENUTA LA PRIMA RIUNIONE DEL TAVOLO TECNICO PRESSO L’AGCOM

Lo scorso 15 febbraio si è tenuta, presso l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, la riunione di insediamento del tavolo tecnico sulla radiofonia digitale. Scopo del tavolo, istituito a conclusione della consultazione pubblica sulla radiofonia digitale indetta dall’Agcom con la delibera n. 665/06/CONS, è quello di valutare i risultati delle sperimentazioni in corso sui nuovi standard disponibili per la fornitura di servizi radiofonici digitali, al fine di offrire contributi tecnici che potranno essere utilizzati dall’Autorità stessa nel procedimento di modifica del regolamento sulla disciplina della fase di avvio della radiofonia digitale, di cui alla delibera n. 149/05/CONS. Alla riunione, cui hanno partecipato per AERANTI-CORALLO Marco Rossignoli e Fabrizio Berrini, erano presenti per l’Autorità il Direttore Contenuti audiovisivi e multimediali Laura Aria e il Direttore Reti e Servizi di comunicazione elettronica Vincenzo Lobianco, mentre per il Ministero delle comunicazioni erano presenti il Consigliere del Ministro, Giuseppe Sangiorgi, e il Capo della Segreteria tecnica, Fernando Bruno. Rai, Rai Way, AERANTI-CORALLO e Rna, esprimendo una posizione comune, hanno chiesto:

– che la sperimentazione sia rigorosamente limitata alle abilitazioni già rilasciate e sia esperibile sino al rilascio delle licenze definitive per operatori di rete nazionali e locali;

– che vengano preliminarmente definiti i criteri (nazionali e locali) per il rilascio delle licenze di operatore di rete sulla base del principio che il digitale deve rappresentare la naturale evoluzione per tutti gli operatori analogici interessati e che venga perseguito l’obiettivo di massimo pluralismo;

– che venga quindi rivisto il piano di assegnazione delle frequenze per la radio digitale;

– che vengano conseguentemente rilasciate le licenze di operatore di rete sia per l’ambito nazionale, sia per quello locale, sulla base dei suddetti criteri e del suddetto piano;

– che solo dopo il rilascio di tali licenze vengano avviate le trasmissioni radiofoniche digitali ordinarie, nelle aree ove esista una adeguata disponibilità di frequenze e in quelle all digital tv. Con l’avvio di tali trasmissioni ordinarie, dovranno contestualmente cessare le diffusioni sperimentali.

Nel corso delle prossime riunioni del tavolo tecnico verranno valutate le sperimentazioni in corso (imminente quella Dab Plus/Dmb Visual Radio delle emittenti radiofoniche AERANTI-CORALLO da Bologna Colle Barbiano e da Venezia Campalto, nell’ambito dell’accordo di cooperazione con Rai Way).

CHIARIMENTI DELL’AGCOM SULLE MODALITA’ DI DIFFUSIONE DEI SONDAGGI POLITICI ED ELETTORALI

 

Con una apposita circolare emanata il 14 febbraio u.s., l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ricorda alle emittenti radiofoniche e televisive, nonché alle testate giornalistiche, quali sono le corrette modalità di diffusione dei sondaggi elettorali. In particolare, i sondaggi devono essere accompagnati da una serie di indicazioni, in forma leggibile, che sono: il soggetto che ha realizzato il sondaggio; committente e acquirente; criteri seguiti per la formazione del campione; metodo di raccolta delle informazioni e di elaborazione dei dati; numero delle persone interpellate e universo di riferimento; domande rivolte; percentuale delle persone che hanno risposto a ciascuna domanda; data in cui è stato realizzato il sondaggio. Il testo completo della suddetta circolare è disponibile nel sito www.aeranticorallo.it, sezione “Normativa”, sottosezione “Normativa in materia di trasmissioni di propaganda elettorale”.

RADIOTV FORUM 2008 DI AERANTI-CORALLO: OPPORTUNITA’ DI INCONTRO TRA I BROADCASTER E LE IMPRESE

Si incrementa di giorno in giorno il numero delle aziende del settore che hanno deciso di prenotare spazi espositivi al RADIOTV FORUM di AERANTI-CORALLO, l’evento che, giunto alla sua terza edizione, si svolgerà al Convention Center dell’Hotel Melià Roma Aurelia Antica, a Roma, nei giorni 1 e 2 luglio 2008.
L’iniziativa offre infatti una insostituibile opportunità di incontro tra i broadcaster radiofonici e televisivi da un lato e le aziende, produttrici e importatrici di tecnologia per il broadcast, l’audio e il video dall’altro.
Oltre a questa opportunità, il RADIOTV FORUM di AERANTI-CORALLO prevede anche una serie di seminari dove verranno analizzate le ultime novità della tecnologia per il comparto. Non mancheranno poi gli incontri politico-istituzionali, nell’ambito dei quali verranno affrontate le problematiche del settore radiofonico e televisivo locale, satellitare e via internet.
Il RADIOTV FORUM di AERANTI-CORALLO è organizzato dalla RadioTv srl; concessionaria esclusiva per gli spazi espositivi e le sponsorizzazioni è la rivista tecnica di settore Broad-cast&Production, attraverso la sua casa editrice NewBay Media Italy srl. Tutte le informazioni sull’evento sono disponibili all’interno del sito internet www.radiotvforum.it, accessibile anche attraverso il sito www.aeranticorallo.it

PER L’AGCOM IL VALORE DEL SIC NEL 2006 E’ DI 23,6 MILIARDI

Con la delibera n 81/08/CONS, assunta lo scorso 6 febbraio, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha determinato il valore relativo all’anno 2006 del Sistema integrato delle comunicazioni (c.d. “SIC”) previsto dalla legge 112/2004 ai fini dei limiti antitrust. Nel 2006, tale valore è stato di 23.640 milioni di euro. In particolare, con riferimento alle singole aree economiche considerate nel SIC, emerge che la tv gratuita ha raccolto il 23,3% delle risorse globali (5.516 milioni), la tv a pagamento il 9,8% (2.328 milioni) e la radio il 2,8% (659 milioni), mentre il comparto radiotelevisivo, considerato nella propria globalità, è valso il 35,9% dell’intero sistema (8.503 milioni di euro). Al secondo posto troviamo la stampa quotidiana e periodica (30,1% del SIC, ovvero 7.129 milioni), seguita a notevole distanza dalle Iniziative di comunicazione di prodotti e servizi (15,3% del SIC, ovvero 3.606 milioni di euro). Nell’area radiotelevisiva, la principale componente di ricavo è stata rappresentata dalla pubblicità (56,1%), seguita dalla tv a pagamento (25,2%), dal canone (17,6%) e, in ultima posizione, dalle convenzioni e provvidenze (che valgono l’1,1% dei ricavi dell’area stessa). Il testo della delibera dell’Agcom è pubblicato nel sito www.aeranticorallo.it, sezione “Normativa”, sottosezione “Norme attuative”.

NOMINATI DALL’AGCOM I COMPONENTI DELLA COMMISSIONE CHE ESAMINERA’ LE RICHIESTE DI ACCESSO ALLA CAPACITA’ DEL 40%

 

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha nominato nei giorni scorsi i componenti della commissione di esperti che dovrà valutare, in base al disciplinare di cui alla delibera 645/07/CONS, le risultanze della procedura selettiva per la predisposizione delle domande di accesso alla capacità trasmissiva delle reti digitali terrestri oggetto di cessione del 40% della capacità trasmissiva. I soggetti che dovranno operare tale cessione sono Rai, Mediaset e Telecom Italia Media. Le domande potranno essere presentate dai fornitori di contenuti indipendenti, dalle tv nazionali che non raggiungono la copertura dell’80 percento della popolazione e tutti i capoluoghi di provincia nonché dalle emittenti locali, anche costituite in consorzio. I membri della commissione sono: Giovanna De Minico (docente di diritto comparato all’Università Federico II di Napoli), Mauro Miccio (docente di comunicazione pubblica e di impresa all’Università di Roma Tre ed ex consigliere Rai), Augusto Preta (docente di teorie e tecniche dei nuovi media all’Università di Sassari), Mario Egidio Schinaglia (già presidente del Consiglio di Stato) e Francesco Siliato (docente di sociologia e dei processi culturali e della comunicazione al Politecnico di Milano).
Gli stessi devono ora nominare il presidente della commissione.

PUBBLICATO DALL’AGCOM IL REGOLAMENTO SULLA PAR CONDICIO PER LE CAMPAGNE RELATIVE ALLE PROSSIME ELEZIONI POLITICHE

 

Con delibera n. 33/08/CSP del 21 febbraio 2008, in corso di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, l’Agcom ha pubblicato le disposizioni di attuazione della disciplina in materia di comunicazione politica e di parità ai mezzi di informazione relative alle campagne per le elezioni politiche della Camera e del Senato fissate per i giorni 13 e 14 aprile p.v., valide nel periodo intercorrente tra la data di indizione dei comizi elettorali e il termine ultimo per la presentazione delle candidature. In particolare, la delibera in oggetto disciplina, al Capo II, le trasmissioni delle emittenti locali. Ricordiamo che i messaggi politici autogestiti a titolo gratuito (rimborsati dallo Stato attraverso le regioni) possono essere trasmessi dalla data di presentazione delle candidature a quella di chiusura della campagna elettorale; per quanto concerne i messaggi politici autogestiti a pagamento (disciplinati in particolare dal codice di autoregolamentazione in materia per l’emittenza locale), le emittenti radiofoniche e televisive locali dovranno assicurare parità di condizioni economiche a tutti i soggetti politici e dovranno altresì dare notizia dell’offerta dei relativi spazi mediante un avviso da trasmettere almeno una volta al giorno, nella fascia oraria di maggiore ascolto, per tre giorni consecutivi.

A G E N D A

– Martedì 26 febbraio, alle ore 11.00, (Auditorium del Consiglio regionale, via F. Filzi 29, Milano), si terrà un incontro, organizzato dal Corecom Lombardia, nell’ambito del quale verranno presentati i risultati di una ricerca, svolta nel 2007 in collaborazione con l’Associazione ReS, sui media in Lombardia. L’incontro verrà aperto dal Presidente del Corecom Lombardia Maria Luisa Sangiorgio; per AERANTI-CORALLO interverrà Marco Rossignoli.

– L’Istituto dell’autodisciplina pubblicitaria – IAP, ha realizzato la mostra “Pubblicità con giudizio – 40 anni di pubblicità vista dal Giurì”.
Tale mostra, inaugurata per la prima volta a Milano nell’ottobre 2006, verrà portata a Torino per la terza edizione, a partire dal 23 febbraio p.v., presso la Cavallerizza Reale, Maneggio Chiablese, in via Verdi 9, e si protrarrà sino al 12 marzo.
La presentazione alla stampa è fissata il 22 febbraio alle 12.00, nella stessa sede.

NUOVO DIRETTORE DELLA DGSCER DEL MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI

E’ la d.ssa Valeria Amendola il nuovo Direttore generale della DGSCER del Ministero delle comunicazioni. Proveniente dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato (c.d. “Antitrust), dove ricopriva l’incarico di direttore aggiunto della Direzione settoriale credito, Valeria Amendola sostituisce alla DGSCER l’ing. Franceso Troisi – che ha retto l’interim della stessa direzione. A Valeria Amendola vanno i complimenti e gli auguri di buon lavoro di AERANTI-CORALLO.

COMITATO TV E MINORI: IL BILANCIO DEL 2007

 

Si è tenuto a Roma, lo scorso 19 febbraio, un incontro del Comitato Tv e Minori per presentare il consuntivo dell’attività 2007, nel corso del quale il presidente del Comitato, Emilio Rossi, ha svolto una relazione sull’attività di monitoraggio dei programmi televisivi effettuata nel corso dell’anno passato. E’ seguito un seminario sul tema “Media e minori dopo la direttiva europea 2007/65”, concluso dal vicepresidente del Comitato e presidente emerito della Corte costituzionale Riccardo Chieppa. Per AERANTI-CORALLO hanno partecipato all’incontro Alessia Caricato (che rappresenta AERANTI-CORALLO nel Comitato tv e minori) e Fabrizio Berrini.

AUGUSTO PRETA PRESIDENTE DELL’ITALIAN CHAPTER DELL’IIC

Il prof. Augusto Preta, direttore generale di IT Media Consulting, è stato nominato Presidente dell’Italian Chapter dell’IIC, International Institute of Communications. Fanno parte dell’IIC circa 900 membri provenienti da 59 paesi del mondo, rappresentativi di istituzioni, imprese, università, ricerca e consulenza. Al neo-presidente Preta vanno gli auguri di buon lavoro da AERANTI-CORALLO .

INIZIATIVA DI PPV DAL MONDO DELL’EMITTENZA LOCALE E SATELLITARE INDIPENDENTE

Grazie a un accordo concluso tra Calcio Brescia e RTB Network (cui fanno capo le emittenti associate AERANTI-CORALLO Retebrescia e RTB International), i tifosi della squadra calcistica del Brescia, militante in Serie B, avranno la possibilità di vedere, in modalità pay per view, gli incontri di campionato disputati in casa, mediante la piattaforma satellitare di Sky, sul canale 828 (corrispondente al canale RTB International). Si tratta di una interessante iniziativa che valorizza le capacità imprenditoriali dell’emittenza locale e satellitare indipendente.