Soddisfazione di aeranti-corallo per l’approvazione da parte del senato del ddl sulla par condicio per l’emittenza locale

image_pdfimage_print

Cs 57/2003

                                       COMUNICATO STAMPA

                                         AERANTI – CORALLO

                        Le imprese radiotelevisive locali italiane                       


Roma, lì 15/10/2003

 

SODDISFAZIONE DI AERANTI-CORALLO PER L’APPROVAZIONE DA PARTE
DEL SENATO DEL DDL SULLA PAR CONDICIO PER L’EMITTENZA LOCALE


“L’approvazione definitiva del disegno di legge di disciplina della comunicazione politica per le emittenti radiofoniche e televisive locali (la cosiddetta “par condicio”) rappresenta un importante momento per tutta l’emittenza locale, che era stata per anni vincolata dagli obblighi eccessivamente onerosi imposti dalla legge 28/2000”. L’avv. Marco Rossignoli, coordinatore AERANTI-CORALLO (che rappresenta oltre 1.000 imprese radiotelevisive locali).commenta con soddisfazione l’approvazione definitiva del ddl sulla par condicio per l’emittenza locale.

Rossignoli ha anche aggiunto: “AERANTI-CORALLO è soddisfatta dell’approvazione di questo provvedimento che introduce sostanziali modifiche nella legge 28/2000 di disciplina della comunicazione politica, esentando l’emittenza radiofonica e televisiva locale dall’applicazione delle norme sulla par condicio.Le emittenti radiofoniche e televisive locali – ha proseguito Rossignoli –si erano fino a oggi sostanzialmente astenute dal fare comunicazione politica in quanto gli obblighi imposti dalla legge 28/2000 erano troppo onerosi per la maggior parte delle imprese. Ora – ha concluso Rossignoli – dovrà essere redatto il codice di autoregolamentazione che, secondo la nuova disciplina approvata oggi, le organizzazioni maggiormente rappresentative dell’emittenza locale dovranno predisporre.”

 

Per informazioni: 348 4454981

 

                                                             AERANTI-CORALLO,

                                                   aderente alla Confcommercio,

                rappresenta 1.040 imprese radiofoniche e televisive locali italiane