Si è tenuto oggi l’incontro di AERANTI-CORALLO e Fnsi sul tema “emittenza locale e normativa sull’editoria”

Cs  03/2009 del 22 aprile 2009

 

logo2_Aeranti-Corallo

 

SI E’ TENUTO OGGI L’INCONTRO DI AERANTI-CORALLO E FNSI SUL TEMA

“EMITTENZA LOCALE E NORMATIVA SULL’EDITORIA”

 

■ Si è tenuto questa mattina a Roma, presso la Sala Capranichetta, l’incontro organizzato congiuntamente da AERANTI-CORALLO e FNSI sul tema “Emittenza locale e normativa sull’editoria: garanzia dell’informazione sul territorio, garanzia dell’occupazione giornalistica”.

All’incontro sono intervenuti Marco Rossignoli e Luigi Bardelli, rispettivamente coordinatore e componente dell’esecutivo AERANTI-CORALLO, nonché Franco Siddi e Roberto Natale, rispettivamente segretario generale e presidente della FNSI.

Al’incontro ha partecipato il Sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’editoria, on. Paolo Bonaiuti. Inoltre, sono intervenuti il sen. Maurizio Gasparri, capogruppo PDL al Senato e l’on Paolo Gentiloni, responsabile comunicazione DS. Era presente inoltre il nuovo capo del Dipartimento informazione ed editoria della Presidenza del Consiglio, d.ssa Elisa Grande.

Marco Rossignoli ha aperto i lavori, sottolineando come il sistema delle provvidenze editoria alle imprese radiotelevisive locali ha fortemente contribuito negli anni allo sviluppo di una informazione di qualità e all’occupazione giornalistica nel comparto radiotelevisivo locale.

Rossignoli ha evidenziato che “si tratta di misure assolutamente necessarie per il mantenimento del ruolo dell’emittenza locale nell’informazione sul territorio; misure che hanno una incidenza molto modesta sul complesso delle provvidenze editoria, ma la cui importanza è decisiva per l’emittenza locale in relazione anche al momento di grande difficoltà  che attraversa il comparto, derivante dalla crisi del mercato pubblicitario, conseguente alla situazione di crisi generale e alla circostanza che il settore deve anche affrontare rilevanti investimenti  per il passaggio dall’analogico al digitale, reso ineludibile e improcrastinabile dall’evoluzione tecnologica multimediale, che impone alla televisione e alla radio diffusa via etere terrestre un rapido adeguamento tecnologico per mantenere il proprio posizionamento nel mercato.”

Rossignoli ha quindi auspicato l’apertura di un “confronto costruttivo con il Governo, con il Sottosegretario Bonaiuti e con le forze politiche, per arrivare a una soluzione che non solo garantisca il mantenimento, ma rafforzi anche il ruolo dell’emittenza locale nell’informazione sul territorio.”

 

PER INFORMAZIONI:
348 4454981 FABIO CARERA

AERANTI-CORALLO C.P. 360 – 60100 ANCONA