Misure di sostegno alle tv locali: il coordinamento aer-anti-corallo chiede maggiore equilibrio nella distribuzione delle risorse

image_pdfimage_print

cs 52/2000

                                     COMUNICATO STAMPA

                      COORDINAMENTO AER – ANTI – CORALLO                   

Roma, 6 giugno 2000

 

Misure di sostegno alle tv locali: il Coordinamento Aer-Anti-Corallo chiede maggiore equilibrio nella distribuzione delle risorse.

 

Il Corerat Lombardia ha reso oggi nota la graduatoria delle emittenti televisive locali (ex art. 1, comma 5, decreto Ministero delle Comunicazioni del 16/12/99) relativa alla ripartizione delle misure di sostegno per le imprese televisive locali.

Al riguardo l’Avv. Marco Rossignoli, coordinatore AER-ANTI-CORALLO (la federazione che rappresenta 1283 imprese radiotelevisive locali), ha dichiarato: “Già nella fase di redazione della norma il Coordinamento AER-ANTI-CORALLO si era impegnato affinchè pur evitando una distribuzione a pioggia dei fondi fosse comunque garantito un adeguato equilibrio nella loro ripartizione. L’attuale meccanismo determina invece un disequilibrio, anche rispetto alle intenzioni originali del legislatore (offrire adeguato sostegno alle imprese televisive in relazione all’adeguamento previsto dal piano frequenze)”.

“Il Coordinamento AER-ANTI-CORALLO – ha concluso Rossignoli auspica in tal senso adeguati correttivi per la prossima assegnazione delle quote relative all’anno 2000.
Sul meccanismo previsto dal Regolamento, che dunque andrà modificato, il Coordinamento invita il Ministero ad avviare subito un opportuno confronto.”

 

Per informazioni: 0348.44.54.981

 

 

                                    Il Coordinamento Aer-Anti-Corallo, aderente alla Confcommercio,                       
                                  rappresenta 1.283 imprese radiofoniche e televisive locali italiane