Liberazione banda 700. Emanata determina direttoriale per dismissione anticipata canali 50-53 nell’Area ristretta D

image_pdfimage_print

(17 novembre 2020)    La Direzione Generale per le Tecnologie delle Comunicazioni e la Sicurezza Informatica – Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell’informazione del Ministero dello Sviluppo economico ha emanato una determina, in data odierna, che individua le date di rilascio dei CH 50 – 53 nell’Area ristretta D, comprendente le province siciliane di Trapani, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa, Siracusa, Catania.

La determina direttoriale è stata emanata subito dopo la riunione, svoltasi questa mattina in videoconferenza, convocata dalla stessa Direzione con le imprese televisive (locali e nazionali) operanti nella medesima area ristretta “D” (prevista dal DM 19 giugno 2019 contenente la roadmap con aree geografiche per il rilascio della banda 700).

Intervenendo alla riunione, Fabrizio Berrini, per Aeranti-Corallo, ha evidenziato la necessità che venga pubblicato in tempi strettissimi il c.d. “Decreto indennizzi”, che deve definire i criteri e le modalità per il riconoscimento degli indennizzi dovuti alle tv locali per la dismissione delle frequenze. Il ritardo di tale emanazione sta, infatti, creando forte preoccupazione nel settore.

A questo link la determina direttoriale della Dgtcsi recante le date di rilascio dei canali 50-53 per l’Area ristretta “D”.

 

Vedi anche:

Tavolo Tv 4.0: Aeranti-Corallo evidenzia le preoccupazioni delle tv locali in relazione alla transizione al Dvbt-2

Aggiornamento del piano Lcn: occorre conservare gli attuali spazi per le tv locali

Bandi operatori di rete tv locali, la Dgscerp prosegue nella pubblicazione delle FAQ

Ulteriori risposte della Dgscerp a richieste di chiarimenti per i bandi operatori di rete tv locali

La Dgscerp del MiSe ha pubblicato le prime risposte ad alcune delle richieste di chiarimenti per i bandi operatori di rete tv locali

La Dgscerp del MiSe ha revocato i tre bandi per i nuovi diritti d’uso di frequenze tv a operatori di rete locali nella sub area tecnica 4-b (prov. di Bolzano). Successivamente, ha emanato un nuovo bando per una sola frequenza