Integrazioni e correzioni del TUSMA – Testo Unico dei Servizi di Media Audiovisivi. Diverse le novità introdotte

(7 gennaio 2024)   Il Consiglio dei Ministri ha approvato, nella riunione del 19 dicembre u.s., in via preliminare, uno schema di decreto legislativo finalizzato a prevedere una serie di disposizioni integrative e correttive del Testo Unico dei servizi di media audiovisivi (TUSMA) di cui al decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 208.

Tale schema è stato adottato a seguito della consultazione pubblica indetta dal MIMIT nel periodo 9 giugno – 3 luglio 2023 alla quale ha partecipato anche Aeranti-Corallo.

Prima dell’adozione definitiva del provvedimento (che avverrà con una ulteriore delibera del Consiglio dei Ministri), dovranno essere acquisiti i pareri della Sezione consultiva per gli atti normativi del Consiglio di Stato, della Conferenza unificata Regioni, Province, Comuni e Comunità montane, nonché delle competenti commissioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.

Con tale schema di provvedimento, il Governo ha inteso, tra l’altro, chiarire l’ambito di applicazione di diverse disposizioni di principio, estendendone la portata a tutti i fornitori di servizi media, sia audiovisivi che radiofonici, indipendentemente dalla tecnologia di trasmissione.

In tale ottica, il provvedimento estende anche alla piattaforma di condivisione di contenuti di solo audio alcune disposizioni di contrasto alla diffusione di contenuti illegali e di tutela degli utenti, dettate inizialmente solo per le piattaforme di diffusione di video.

 

A questo link il testo dello schema di decreto legislativo. (FC)

 

 

Vedi anche:

Al via consultazione pubblica del MIMIT su correttivi al TUSMA

MIMIT, al via consultazione pubblica su correttivi al Codice delle comunicazioni elettroniche

In Gazzetta ufficiale il nuovo Codice delle comunicazioni elettroniche