Eurobarometro: la principale fonte di notizie per gli europei è ancora la televisione.

 

(27 novembre 2023) Sono stati resi noti i risultati di Eurobarometro, l’indagine pubblicata dal Parlamento

Europeo che monitora la relazione tra i cittadini dell’Unione europea e i mezzi di comunicazione.

L’indagine esamina in modo approfondito le abitudini di fruizione dei media ed ha rilevato che la Tv, con il 71% di preferenze, è ancora il mezzo più utilizzato per accedere alle notizie, settimanalmente. Seguono, a debita distanza, la stampa online e le piattaforme di news (42%).

Al terzo posto Eurobarometro posiziona la radio, ex aequo con i social media (37%), seguiti dalla carta stampata (21%).

Rispetto all’edizione 2022 del sondaggio sui media e sulle news, le percentuali sono rimaste sostanzialmente invariate.

In Polonia le stazioni televisive e radiofoniche private sono risultate essere la fonte di notizie più affidabile (41%).

Online conta l’età

Il 37% degli intervistati segue influencer o creatori di contenuti sui social media. Questa percentuale, però, varia ampiamente in base alle diverse fasce di età: il 79% dei giovani europei (15-24 enni) segue influencer o creatori di contenuti, mentre è solo il 14% di quelli di età superiore ai 55 anni che lo fa. (AR)

Vedi anche:

Indagine Kantar Public-La Croix. Il 75% dei francesi è interessato alle notizie. Alta la fiducia in Tv e radio.

Il DAB+ in UE: crescita con ritmo sostenuto della radio digitale nelle Fiandre

La radio DAB+ in Austria. Utili spunti di riflessione, anche in relazione al digitale in Italia.

Ascolto radiofonico in UK. La radio è in salute e le private crescono ulteriormente rispetto ai canali pubblici.

La radio lineare negli USA batte streaming e YouTube combinati

In UK cresce l’attenzione per l’informazione radiofonica locale

Podcasting in Francia: bene, ma meglio se di origine radiofonica