Election day 20-21 settembre. In arrivo le disposizioni Agcom sulla par condicio

image_pdfimage_print

(21 luglio 2020)   Dovrebbe essere imminente l’emanazione da parte dell’Agcom, di una serie di delibere relative alla par condicio.

Come noto, nelle giornate di domenica 20 e lunedì 21 settembre p.v., si terrà infatti il cosiddetto “election day”, dove si voterà, contestualmente, per il referendum confermativo relativo alla riduzione del numero dei parlamentari, nonché per il rinnovo dei consigli regionali e delle giunte di sette regioni (Toscana, Veneto, Campania, Liguria, Puglia, Valle d’Aosta e Marche) e per il primo turno delle elezioni amministrative in oltre mille comuni, con le città con più di 15.000 abitanti che potrebbero ricorrere al ballottaggio, il successivo 4 ottobre, nel caso in cui nessuno dei candidati dovesse ottenere la maggioranza assoluta.

Saranno diciannove i comuni capoluogo interessati alla tornata elettorale amministrativa: Agrigento, Andria, Arezzo, Aosta, Bolzano, Chieti, Crotone, Fermo, Enna, Lecco, Macerata, Mantova, Matera, Nuoro, Reggio Calabria, Trani, Trento, Venezia.

Infine, si voterà per le suppletive per l’elezione di nuovi parlamentari nei seggi uninominali vacanti al Senato nelle circoscrizioni Sardegna 03 e Veneto 09.

E’ quindi presumibile che l’Agcom possa emanare le diverse delibere relative ai regolamenti sulla par condicio delle varie consultazioni nel corso dei prossimi giorni. (FC)

Vedi anche:

Emergenza coronavirus. Slittano consultazioni elettorali e referendum

Revocato il referendum del 29 marzo 2020: cessano di applicarsi le relative norme in materia di par condicio

Referendum costituzionale del 29 marzo, l’Agcom pubblica l’elenco dei soggetti politici referendari

L’Agcom ha iniziato la pubblicazione dell’elenco delle emittenti che trasmetteranno i MAG per il prossimo referendum del 29 marzo 2020

Par condicio: l’Agcom ordina a tutte le emittenti di assicurare spazio adeguato al referendum del 29 marzo p.v.

Par condicio referendum del 29 marzo: l’Agcom approva la delibera

Referendum popolare confermativo del 29 marzo 2020: l’Agcom emana atto di indirizzo per il rispetto della par condicio