Deliberazione 6 aprile 2011 dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni “Modifiche e integrazioni al regolamento per la gestione amministrativa e la contabilità dell’Autorità approvato con delibera n. 17/98 del 16 giugno 1998. (Deliberazione n. 207/11/CONS)””.

image_pdfimage_print
AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 6 aprile 2011.

Modifiche e integrazioni al regolamento per la gestione amministrativa e la contabilità dell’Autorità approvato con delibera n. 17/98 del 16 giugno 1998. (Deliberazione n. 207/11/CONS).

 

(pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 93 del 22 aprile 2011)

 

L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

Nella sua riunione di consiglio del 6 aprile 2011;

Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, recante “Istituzione dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 177 del 31 luglio 1997;

Vista la propria delibera n. 17/98 del 16 giugno 1998, e successive modifiche ed integrazioni, con la quale sono stati approvati i regolamenti concernenti l’organizzazione ed il funzionamento, la gestione amministrativa e la contabilità, il trattamento giuridico ed economico del personale dell’Autorità, delibera pubblicata nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 169 del 22 luglio 1998;

Vista la propria delibera n. 316/02/CONS del 9 ottobre 2002, e successive modifiche ed integrazioni, con la quale è stato adottato il nuovo regolamento concernente l’organizzazione ed il funzionamento dell’Autorità, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 259 del 5 novembre 2002;

Vista la delibera n. 395/09/CONS del 9 luglio 2009, recante “Modifiche e integrazioni al regolamento concernente l’organizzazione e il funzionamento dell’Autorità, nonché alla delibera n. 25/09/CONS”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 174 del 29 luglio 2009;

Vista la delibera n. 662/09/CONS, recante “Modifiche ed integrazioni al regolamento per la gestione amministrativa e la contabilità dell’Autorità approvato con delibera n. 17/98 del 16 giugno 1998”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 2 del 4 gennaio 2010;

Vista la delibera n. 652/10/CONS, recante “Modifiche ed integrazioni ai regolamenti concernenti l’organizzazione e il funzionamento e la gestione amministrativa e la contabilità dell’Autorità in relazione alle modalità di conferimento dell’incarico di datore di lavoro ai sensi del decreto legislativo n. 81/2008”;

Vista la delibera n. 654/10/CONS, recante “Conferimento dell’incarico di livello dirigenziale alle dirette dipendenze del Segretario generale (dott. Alberto Natoli)”;

Considerato che i poteri del datore di lavoro previsti nel regolamento concernente la gestione amministrativa e la contabilità dell’Autorità possono trovare corretta esecuzione solo attraverso l’intervento e la collaborazione del servizio affari generali e contratti;

Considerato che vi è la cogente necessità del datore di lavoro di fronteggiare con tempestività le emergenze dettate dalla sicurezza, di accelerare l’intero processo di intervento, nonché di migliorare l’impianto organizzativo sulla sicurezza nei luoghi di lavoro;

Udita la relazione del commissario Stefano Mannoni, relatore ai sensi dell’art. 29 del regolamento concernente l’organizzazione ed il funzionamento dell’Autorità;

Delibera:

Articolo unico

Modifiche all’art. 38, comma 3-bis del regolamento concernente la gestione amministrativa e la contabilità dell’Autorità

1. Il primo periodo del comma 3-bis dell’art. 38 del regolamento concernente la gestione amministrativa e la contabilità dell’Autorità è sostituito come segue:

“3-bis. Il datore di lavoro, individuato ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, cui l’incarico sia stato conferito ai sensi del comma 3 dell’art. 21 del regolamento di organizzazione e funzionamento, provvede all’acquisto dei beni e servizi necessari per l’attuazione della normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro tramite il servizio affari generali e contratti, deputato al perfezionamento dei relativi contratti. Le indicazioni e disposizioni del datore di lavoro, relative all’acquisto di beni e servizi di cui al precedente periodo, hanno carattere di priorità”.

2. All’esito della presente deliberazione, l’art. 38, comma 3-bis, del regolamento concernente la gestione amministrativa e la contabilità dell’Autorità così recita: “3-bis. Il datore di lavoro, individuato ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, cui l’incarico sia stato conferito ai sensi del comma 3 dell’art. 21 del regolamento di organizzazione e funzionamento, provvede all’acquisto dei beni e servizi necessari per l’attuazione della normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro tramite il servizio affari generali e contratti, deputato al perfezionamento dei relativi contratti. Le indicazioni e disposizioni del datore di lavoro, relative all’acquisto di beni e servizi di cui al precedente periodo, hanno carattere di priorità. Ove la spesa sia superiore a 80.000,00 euro una commissione, nominata dal segretario generale e composta da un dirigente, diverso da quello individuato come datore di lavoro, e da un funzionario appartenente al competente ufficio e da un esterno esperto nelle materie oggetto del contratto, formula il parere sulla congruità del prezzo”.

3. La presente delibera è dichiarata immediatamente esecutiva ai sensi delle disposizioni regolamentari vigenti. La presente delibera è pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sul sito web.

Napoli, 6 aprile 2011

Il presidente: Calabrò

Il commissario relatore:

Mannoni