Deliberazione 4 ottobre 2012 dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni “Procedimento per la valutazione delle dimensioni economiche del Sistema Integrato delle Comunicazioni (SIC) per l’anno 2010” (Delibera n. 441/12/CONS)

image_pdfimage_print
AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 4 ottobre 2012

Procedimento per la valutazione delle dimensioni economiche del Sistema Integrato delle Comunicazioni (SIC) per l’anno 2010. (Delibera n. 441/12/CONS).

 

L’AUTORITA’

NELLA sua riunione di Consiglio del 4 ottobre 2012;

VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249, recante “Istituzione dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo”, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 31 luglio 1997, n.177 – Supplemento Ordinario n. 154;

VISTO il decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, recante “Testo unico della radiotelevisione”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 7 settembre 2005, n. 208 – Supplemento Ordinario n. 150, così come modificato dal decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 44, recante “Attuazione della direttiva 2007/65/CE relativa al coordinamento di determinate disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri concernenti l’esercizio delle attività televisive”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 29 marzo 2010, n. 73;

CONSIDERATO che il Testo Unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici, nell’assegnare all’Autorità il compito della valutazione delle dimensioni economiche del Sistema Integrato delle Comunicazioni (SIC) individua, all’articolo 2, comma 1, lett. s), le specifiche “aree di attività economica” che compongono il SIC, dispone, all’articolo 43, comma 9, che i soggetti tenuti all’iscrizione nel registro degli operatori di comunicazione non possono conseguire ricavi superiori al venti per cento dei ricavi complessivi del SIC, nonché prevede, all’articolo 43, comma 10, le specifiche “voci di ricavo” da considerare ai fini della valorizzazione del SIC;

VISTA la delibera n. 677/11/CONS, recante “Avvio del procedimento per la valutazione delle dimensioni economiche del Sistema Integrato delle Comunicazioni (SIC) per l’anno 2010”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 4 gennaio 2012, n. 3 – Supplemento Ordinario n. 3;

VISTA la delibera n. 317/12/CONS, recante “Proroga dei termini del procedimento per la valutazione delle dimensioni economiche del sistema integrato delle comunicazioni (SIC) per l’anno 2010 avviato con delibera n. 677/11/CONS”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 6 agosto 2012, n. 182;

CONSIDERATA la necessità di acquisire gli esiti di un’indagine di mercato inerente il comportamento degli inserzionisti di pubblicità nella scelta di investimento fra le diverse attività di comunicazione del cd. below the line, al fine di pervenire, nell’ambito della valutazione delle dimensioni economiche del SIC, alla valorizzazione delle aree economiche delle iniziative di comunicazione di prodotti e servizi e delle sponsorizzazioni;

TENUTO CONTO della lettera pervenuta in data 25 settembre 2012 (prot. 48700) con la quale GfK Eurisko ha consegnato gli esiti definitivi della sopracitata indagine di mercato;

UDITA la relazione del Commissario Antonio Martusciello, relatore ai sensi dell’articolo 31 del Regolamento concernente l’organizzazione ed il funzionamento dell’Autorità;

DELIBERA

Articolo 1

Valutazione delle dimensioni economiche del Sistema Integrato delle

Comunicazioni

1. L’Autorità approva la valutazione delle dimensioni economiche del Sistema Integrato delle Comunicazioni (SIC) per l’anno 2010, il cui testo, riportato nell’allegato A, costituisce parte integrante della presente delibera.

Avverso il presente provvedimento può essere presentato ricorso al Tribunale amministrativo regionale del Lazio, entro sessanta giorni dalla data di comunicazione del provvedimento stesso (articoli 135, comma 1, lettera b), e 119, comma 2, del codice del processo amministrativo), ovvero può essere proposto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, ai sensi dell’articolo 8, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1971, n. 1199, entro il termine di centoventi giorni dalla data di comunicazione del provvedimento stesso.

Il presente provvedimento è pubblicato integralmente nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sul sito web dell’Autorità.

Napoli, 4 ottobre 2012

IL COMMISSARIO RELATORE

Antonio Martusciello

IL PRESIDENTE

Angelo Marcello Cardani

Per attestazione di conformità a quanto deliberato

IL SEGRETARIO GENERALE VICARIO

Antonio Perrucci

 

 Allegato A alla Delibera n. 441/12/CONS