Delibera 21 ottobre 2003 su programmi a luci rosse

image_pdfimage_print

Delibera 21 ottobre 2003 su programmi a luci rosse

Il Comitato  di applicazione del Codice di autoregolamentazione tv e minori riunito il 21 ottobre

– in seguito a segnalazioni pervenute anche dal Comitato Televendite e a denunce apparse sulla stampa

– ha ritenuto doveroso portare alla sua attenzione, al di là degli orari della “televisione per tutti”, su programmi ” a luci rosse” diffusi in orario notturno da talune emittenti locali

– ha ascoltato una relazione del presidente, avendo l’Ufficio di presidenza preso in esame due casi specifici

– ha preso visione di trasmissioni in onda su due emittenti operanti rispettivamente in Piemonte – Valle d’Aosta e nel Lazio e ha deciso di aprire immediate istruttorie, contestando la presenza di scene, dialoghi, pubblicità di sexy-shops, materiale erotico e in un caso di un pornofilm dal titolo “Clockwork Orgy”

– considerata la rilevanza delle prime risultanze, ha deliberato di trasmettere immediatamente notizia

– a) all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni affinché, valuti se sussistano gli estremi di violazione quanto meno della legge 223/90 art. 15 c.10 e, in caso affermativo, adotti i provvedimenti di competenza;

– b) al Ministro delle Comunicazioni affinché, applicando la regolamentazione  esistente o eventualmente integrandola, valuti se le emittenti  che incorrono in infrazioni del tipo considerato non debbano essere in futuro  quanto meno escluse da qualsiasi  pubblico contributo.

Il Comitato è certo, con questo intervento, di operare in piena conformità al Codice, che non, a caso impegna le televisioni anzitutto al rispetto delle leggi, a fronte delle quali il Codice rappresenta un impegno ulteriore, in coerenza di obiettivi a tutela dei minori.