Decreto milleproroghe. Proseguono i lavori in commissione alla Camera

(9 febbraio 2020)   Le commissioni riunite I (Affari costituzionali) e V (Bilancio) della Camera dei Deputati hanno iniziato, questa settimana, l’esame e il voto degli emendamenti al Ddl n. AC 2325 di conversione del decreto c.d. “milleproroghe” (decreto legge n. 162 in data 30 dicembre 2019, pubblicato in G.U. n. 305 del 31 dicembre 2019). Nell’ambito di tale provvedimento, Deputati della maggioranza e dell’opposizione hanno presentato propri emendamenti a sostegno della proposta di Aeranti-Corallo in tema di provvidenze editoria.

Al momento, tali proposte emendative sono state tutte accantonate e il relativo esame è previsto nelle sedute della prossima settimana (a partire da lunedì 10 febbraio).
Ricordiamo che Aeranti-Corallo ha sottoposto ai Deputati delle diverse forze politiche una proposta di emendamento finalizzata a differire la soppressione delle provvidenze editoria erogate annualmente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri alle radio e alle tv locali (previste dagli artt. 7 e 8 della legge n. 250/90 e dall’art. 23 delle legge n. 223/90 e consistenti nelle riduzioni tariffarie del 50% relative alle utenze telefoniche), sino alla riforma del settore dell’editoria, in analogia con quanto già avvenuto, con la legge di bilancio 2020, recentemente approvata dal Parlamento, per i contributi diretti di cui al D.Lgs 70/2017 a favore di imprese editrici di quotidiani e periodici. (FC)

(Nella foto: l’Aula della V Commissione della Camera dei Deputati. Immagine dal sito www.camera.it)

Vedi anche:

Decreto Milleproroghe: la prossima settimana il voto degli emendamenti in Commissione alla Camera

Milleproroghe: Aeranti-Corallo chiede la conferma anche per l’anno 2020 delle provvidenze editoria erogate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri alle radio e tv locali