Ddl Finanziaria 2007: soddisfazione di AERANTI-CORALLO per l’approvazione di un emendamento che ripristina integralmente le misure di sostegno alle tv e alle radio locali

image_pdfimage_print

Cs 19/2006

 

                                      COMUNICATO STAMPA

                                        AERANTI – CORALLO

       Le imprese radiotelevisive locali, satellitari, via Internet      

Roma, lì 6 novembre 2006

 

DDL FINANZIARIA 2007: SODDISFAZIONE DI AERANTI-CORALLO PER L’APPROVAZIONE DI UN EMENDAMENTO CHE RIPRISTINA INTEGRALMENTE LE MISURE DI SOSTEGNO ALLE TV E ALLE RADIO LOCALI

 

Con un subemendamento alla Finanziaria 2007, presentato da esponenti della maggioranza e approvato in Commissione Bilancio della Camera, sono state integralmente ripristinate le misure di sostegno per le tv e le radio locali nella misura originariamente prevista.

Infatti, l’approvazione di tale subemendamento ha escluso l’emittenza locale dal taglio generalizzato che il Ministro dell’economia ha effettuato agli stanziamenti stabiliti per diversi ministeri, confermando l’aumento di 30 milioni di euro già previsto.

Viene così mantenuto integralmente il contributo di 128,678 milioni di euro, (di cui il 90 percento riservato alle tv locali e il dieci percento alla radiofonia) costituito per 98,678 milioni di euro da quanto già stabilito dalla Finanziaria 2006, e per 30 milioni di euro dall’aumento già in precedenza previsto dalla Finanziaria 2007.

Commentando l’approvazione del subemendamento, l’avv. Marco Rossignoli, coordinatore AERANTI-CORALLO ha dichiarato: “Esprimiamo forte soddisfazione per l’eliminazione del taglio alle misure di sostegno per le tv e per le radio locali previsto in una prima ipotesi di emendamenti del disegno di legge della Finanziaria 2007. Si tratta di un importante segno di attenzione del Governo, del Ministro delle comunicazioni Paolo Gentiloni e della maggioranza al ruolo delle imprese televisive e radiofoniche locali, nel momento in cui le imprese stesse sono impegnate a realizzare investimenti per la transizione alle trasmissioni in tecnologia digitale.”

 

Per informazioni: 348 4454981