AERANTI-CORALLO sul Codice di autoregolamentazione Media e sport: le locali contribuiranno a competizioni sportive leali e rispettose dell’avversario

image_pdfimage_print

Cs  26/2007 del 25 luglio 2007

logo2_Aeranti-Corallo

AERANTI-CORALLO SUL CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE MEDIA E SPORT: LE LOCALI CONTRIBUIRANNO A COMPETIZIONI SPORTIVE LEALI E RISPETTOSE DELL’AVVERSARIO


► Aeranti-Corallo ha firmato questa mattina, mercoledì 25 luglio 2007, a Roma presso la sede del Ministero delle Comunicazioni, alla presenza del Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni e del Ministro alle Attività sportive e politiche giovanili Giovanna Melandri, il «Codice di autoregolamentazione sportiva denominato codice media e sport” .

Tale codice  è stato predisposto da una Commissione presieduta dal consigliere del Ministro delle Comunicazioni, Giuseppe Sangiorgi.

Al riguardo l’avv. Marco Rossignoli, coordinatore dell’Aeranti-Corallo (organizzazione di categoria che rappresenta circa mille imprese radiofoniche e televisive locali), nell’esprimere soddisfazione per i lavori della Commissione presieduta da Giuseppe Sangiorgi, ha dichiarato che “le emittenti televisive e radiofoniche locali, che da sempre curano trasmissioni sportive sulle squadre di calcio delle rispettive zone geografiche, intendono fare la propria parte al fine di contribuire, attraverso le rispettive trasmissioni, alla diffusione tra i giovani dei valori di una competizione sportiva leale e rispettosa dell’avversario e – ha concluso Rossignoli – per prevenire fenomeni di violenza o di turbativa dell’ordine pubblico legati allo svolgimento di manifestazioni sportive.”

 

ufficiostampa@aeranticorallo.it


340 5735020 KRUGER AGOSTINELLI

 

348 4454981 FABIO CARERA

 

AERANTI-CORALLO
C.P. 360 – 60100 ANCONA