Aeranti-corallo: le emittenti radiofoniche locali non sono fuorilegge

image_pdfimage_print

Cs 88/2002

                                           COMUNICATO STAMPA

                                             AERANTI – CORALLO

                            Le imprese radiotelevisive locali italiane                        


Roma, lì 12/12/2002

 

AERANTI-CORALLO: LE EMITTENTI RADIOFONICHE LOCALI NON SONO FUORILEGGE


Con riferimento al comunicato AFI di ieri, 11 dicembre 2002, AERANTI-CORALLO, che rappresenta 1.046 imprese radiotelevisive locali, contesta la circostanza che le imprese radiofoniche locali proprie rappresentate siano fuorilegge.

Infatti AERANTI-CORALLO evidenzia di aver stipulato il 5 settembre 2001 una convenzione per il pagamento dei diritti dei produttori discografici con la SCF. La SCF rappresenta l’89% del mercato discografico italiano e tutte le principali case discografiche. Tale produzione discografica è quella che viene diffusa dalla quasi totalità delle emittenti radiofoniche locali.

Se altri soggetti rappresentano produzioni discografiche diffuse dalle emittenti radiofoniche locali, lo dimostrino.

 

Per informazioni: 348 4454981

 

                                                                    AERANTI-CORALLO,

                                                          aderente alla Confcommercio,

                       rappresenta 1.046 imprese radiofoniche e televisive locali italiane