Aeranti-corallo e l’associazione radio frt chiedono al ministro delle comunicazioni e all’autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni di emanare il piano di assegnazione delle frequenze per la radiofonia digitale sulla sola banda l

image_pdfimage_print


                      AERANTI – CORALLO                                          ASSOCIAZIONE RADIO FRT                      

COMUNICATO STAMPA

 

Roma, lì 4/7/2002

 

AERANTI-CORALLO E L’ASSOCIAZIONE RADIO FRT CHIEDONO AL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI E ALL’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI DI EMANARE IL PIANO DI ASSEGNAZIONE DELLE FREQUENZE PER LA RADIOFONIA DIGITALE SULLA SOLA BANDA L

 

AERANTI-CORALLO e l’ASSOCIAZIONE RADIO FRT, che complessivamente rappresentano oltre l’80% dell’emittenza radiofonica locale e le relative sindycations, in una nota congiunta hanno chiesto che il piano delle frequenze per la radiofonia digitale, che l’Autorita’ per le Garanzie nelle Comunicazioni deve emanare a breve, preveda al momento impianti sulla sola banda L. Ciò in quanto gli spazi radioelettrici nella banda III sono quantitativamente insufficienti per garantire parità di trattamento per tutti gli operatori e peraltro sono totalmente occupati in larga misura da impianti della prima rete televisiva RAI.

AERANTI-CORALLO e l’ASSOCIAZIONE RADIO FRT auspicano inoltre che vengano reperite ulteriori risorse nella banda III per addivenire nel più breve tempo possibile alla utilizzazione anche di tale banda per tutti gli operatori interessati, a parità di condizioni.