AERANTI-CORALLO all’audizione sui diritti radiotelevisivi degli eventi sportivi avanti le Commissioni VII e VIII del Senato: con le emittenti locali l’informazione sul mondo del calcio rimane gratuita

image_print

Cs  07/2007 del 06 marzo

 

logo2_Aeranti-Corallo

 

AERANTI-CORALLO   ALL’AUDIZIONE SUI DIRITTI RADIOTELEVISIVI

DEGLI EVENTI SPORTIVI AVANTI LE COMMISSIONI VII E VIII DEL SENATO

CON LE EMITTENTI LOCALI L’INFORMAZIONE

SUL MONDO DEL CALCIO RIMANE GRATUITA

 

■ E’ in corso l’esame da parte delle Commissioni VII  e VIII del Senato della Repubblica del Disegno di Legge n. 1269 recante  ” Delega al Governo per la revisione della disciplina relativa alla titolarita’ ed al mercato dei diritti di trasmissione, comunicazione e messa a disposizione al pubblico, in sede radiotelevisiva e su altre reti di comunicazione elettronica, degli eventi sportivi dei campionati e dei tornei professionistici a squadre e delle correlate manifestazioni sportive organizzate a livello nazionale “già approvato, in prima lettura, dalla Camera dei Deputati.

In data odierna si è svolta l’audizione di AERANTI-CORALLO, l’associazione che rappresenta oltre mille imprese radiotelevisive locali distribuite sul territorio nazionale.

Nel corso della audizione AERANTI-CORALLO rappresentata da Fabrizio Berrini e Alessia Caricato ha evidenziato come i palinsesti delle emittenti locali siano da sempre caratterizzati da trasmissioni dedicate allo sport e, in particolare, agli avvenimenti calcistici, siano esse realizzate attraverso l’esercizio del diritto di cronaca, sia, quando possibile, attraverso la diffusione dell’intero evento dei quali siano stati acquisiti i diritti di diffusione.

Sul tema, l’Avv. Marco Rossignoli, coordinatore AERANTI-CORALLO ha dichiarato:

“Le emittenti locali costituiscono una piattaforma che  garantisce informazione sportiva gratuita, mentre tutti i principali player privati si stanno orientando in direzione di una offerta legata ad abbonamenti o, come nel caso della tv digitale terrestre, della fruizione in modalità pay per view. Del resto anche le forme più innovative di diffusione televisiva, quali il DVB-H, sono decisamente orientate verso la modalità a pagamento.”

Con riferimento al Disegno di legge Rossignoli ha inoltre evidenziato che a parere di AERANTI-CORALLO è necessario che la nuova normativa indichi con precisione cosa rientri nel diritto di cronaca e cosa nel diritto negoziabile.

“Riteniamo – ha proseguito Rossignoli – che la diffusione integrale dell’evento in diretta o differita rientri nei diritti negoziabili mentre la possibilità di realizzare finestre informative sugli eventi e di fornire i relativi risultati, nonché la possibilità di realizzare commenti e interviste sugli eventi stessi rientri nell’esercizio del diritto di cronaca.

Per non creare dannose speculazioni è inoltre indispensabile il divieto di acquisizione di diritti per piattaforme diverse da quelle attraverso  le quali l’acquirente opera.”

“Occorre infine – ha concluso Rossignoli – che la nuova normativa  indichi i principi e i criteri con riferimento ai quali dovranno essere salvaguardate le esigenze dell’emittenza locale.

In particolare AERANTI-CORALLO ritiene che i diritti per gli eventi minori (per il calcio, i diritti per le serie minori) non debbano  essere commercializzati “a pacchetto”, bensì per singoli eventi, al fine di favorire l’acquisizione degli stessi da parte delle emittenti locali che, ovviamente,  sarebbero per lo più interessate alla trasmissione degli eventi relativi alle rispettive aree geografiche. Inoltre dovrebbe essere previsto che il titolare dei diritti di un determinato evento che non possa, per esigenze di palinsesto, diffondere lo stesso, debba cedere tali diritti alle emittenti locali con modalità e procedure trasparenti, eventualmente determinate dalla Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.

In tal modo gli eventi sportivi minori potranno essere portati a conoscenza del pubblico radiotelevisivo”.

 

ufficiostampa@aeranticorallo.it


340 5735020 KRUGER AGOSTINELLI

 

348 4454981 FABIO CARERA

 

AERANTI-CORALLO
C.P. 360 – 60100 ANCONA