8/10/19 – Liberazione banda 700. Il convegno a Pontecchio Marconi

image_pdfimage_print

Si è svolto oggi, 8 ottobre, presso la sede della Fondazione Marconi a Villa Griffone (BO) il convegno, organizzato dal Corecom Emilia Romagna (presieduto da Stefano Cuppi), assieme a Lepida Spa, sul processo di liberazione della banda 700 Mhz.
Intervenendo alla tavola rotonda mattutina, moderata dal Direttore scientifico della Fub, Mario Frullone, Fabrizio Berrini, per Aeranti-Corallo, ha posto l’accento su quello che potrebbe essere uno dei principali problemi del processo di migrazione al Dvbt-2 per le emittenti televisive locali. Infatti, ha affermato Berrini, siamo di fronte al rischio che in Italia si arrivi al punto in cui vi saranno zone senza tv locali. Il problema, ha evidenziato Berrini, è, infatti, che per alcune regioni – soprattutto le più piccole e meno popolate – si rischia che non vi siano operatori di rete locali disposti a investire per implementare reti di diffusione. Per impedire questo scenario, ha evidenziato Berrini, occorrerà favorire la costituzione di intese con partner tecnologici nazionali.
Berrini ha anche aggiunto che, se si supererà la difficoltà legata al passaggio al DVbt-2, le tv locali potranno continuare a svolgere il loro ruolo fondamentale di “presidio” del territorio, proseguendo in quella che è storicamente la loro mission, di informare i cittadini sugli avvenimenti locali. Infatti, se gli editori locali non avranno più la preoccupazione di gestire le reti di diffusione, potranno impegnarsi integralmente nel loro ruolo editoriale, producendo contenuti di qualità.

(Nella foto: Fabrizio Berrini per Aeranti-Corallo durante il proprio intervento)

 

Vedi anche:
17/9/19 – Tv 4.0: il Corecom Emilia Romagna e Lepida Spa organizzano per martedì 8 ottobre a Pontecchio Marconi (BO) un Convegno nazionale per fare il punto sul passaggio della tv dall’attuale tecnologia al Dvbt-2