25/10/18 – Occorre che nella legge di bilancio vengano stabilizzati i contributi a radio e tv locali attraverso un adeguato rifinanziamento dal 1° gennaio 2019 del fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione

image_pdfimage_print

MarcoRossignoli BOLe emittenti radiofoniche e televisive locali svolgono da sempre un servizio di pubblica utilità sul territorio; i microfoni e le telecamere delle emittenti locali raccontano costantemente tutti i temi di attualità, politica, cronaca e sport legati al contesto locale.

Al fine di valorizzare tale ruolo, Aeranti-Corallo ritiene indispensabile che, nell’ambito della discussione del disegno di legge di bilancio 2019 – che inizierà il proprio percorso parlamentare nelle prossime settimane – vengano stabilizzate le misure di sostegno annuali previste dal DPR n. 146/2017, recepito dalla legge n. 108/2018, attraverso un adeguato rifinanziamento nell’ambito del fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione.

(Nella foto: Marco Rossignoli)