8/11/18 - Avviate le trattative con Scf per il rinnovo della convenzione per le imprese televisive locali

News Aeranti-Corallo

Rossignoli-MazzaA seguito delle modifiche normative introdotte dal Dlgs n. 35/2017 e alla liberalizzazione dei diritti connessi, Aeranti-Corallo e Associazione Radio Frt (Crtv) hanno siglato, lo scorso 14 febbraio, il rinnovo dell'accordo per le imprese radiofoniche locali.
Ora Aeranti-Corallo ha avviato - assieme alla Associazione Tv Locali (Crtv) - le trattative per il rinnovo della convenzione televisiva con la Scf.

Le parti, incontratesi nei giorni scorsi a Roma, hanno analizzato la problematica e, a breve, si confronteranno nuovamente  per definire il rinnovo della convenzione per le tv locali.

(Nella foto: a sinistra Marco Rossignoli, a destra Enzo Mazza, presidente di Scf

 

6/11/18 - Testo coordinato delle disposizioni di legge di cui è stata proposta la modifica dall'art. 14 del Ddl bilancio 2019 (AC 1334)

News Aeranti-Corallo

L'art. 14, comma 2 del Ddl Bilancio 2019, attualmente in discussione alla Camera dei Deputati, dove è stato rubricato con il n. AC 1334, prevede quanto segue:

 

Art. 14 (Canone RAI)
(...)
2. All’articolo 1, comma 160, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, le parole: « Per gli anni dal 2016 al 2018 » sono sostituite dalle seguenti: « A decorrere dall’anno 2016 » e le parole: « per ciascuno degli anni 2017 e 2018 » sono sostituite dalle seguenti: « a decorrere dall’anno 2017 ».
(...)

Leggi tutto...

 

6/11/18 - Tavolo Tv 4.0 presso il MiSe: Rossignoli chiede norme per garantire la continuità aziendale delle tv locali con il passaggio al Dvbt-2 e chiede di permettere alla radiofonia locale l'avvio del digitale sull'intero territorio nazionale

News Aeranti-Corallo

20180925 Tavolo-MiSe Rossignoli-02Si è svolta lunedì 5 novembre la terza riunione del Tavolo Tv 4.0 presso il Ministero dello Sviluppo economico. L'incontro è stato presieduto dall'avv. Marco Bellezza, consigliere giuridico del Vicepresidente del Consiglio dei Ministri Luigi Di Maio.

Presenti all'incontro anche gli on.li Emilio Carelli e Mirella Liuzzi (Movimento 5 Stelle), il direttore generale della Dgscerp Antonio Lirosi, il vicesegretario generale dell'Agcom Antonio Perrucci e il consigliere per l'innovazione tecnologica Agcom, Vincenzo Lobianco.

Presenti, inoltre, gli operatori nazionali e le associazioni di categoria.
Nel corso della riunione, l'avv. Marco Rossignoli, coordinatore Aeranti-Corallo, ha chiesto che venga posta all'ordine del giorno delle prossime riunioni del tavolo Tv 4.0 la problematica dell'esigenza di un disegno normativo organico che garantisca, sotto ogni profilo, la continuità aziendale delle imprese televisive locali a seguito della dismissione della banda 700 e del passaggio al digitale di seconda generazione (Dvbt-2).

Rossignoli ha anche evidenziato l'esigenza di permettere all'emittenza radiofonica locale l'avvio del digitale Dab+ sull'intero territorio nazionale.

La stessa, infatti, può attualmente operare solo in dieci dei trentanove bacini pianificati dall'Agcom e rischia, pertanto, di maturare un ritardo tecnologico rispetto agli operatori nazionali, già presenti in molte aree del Paese, con evidenti conseguenze sul pluralismo e la concorrenza nel comparto.

(Nella foto: Marco Rossignoli)

 

2/11/18 - Disponibile per la consultazione la nuova edizione del Teleradiofax - periodico di Aeranti-Corallo - n. 20/2018 del 2 novembre

News Aeranti-Corallo

TELERADIO

Disponibile il numero 20/2018 del TeleRadioFax, periodico di Aeranti-Corallo.

In questo numero:


• Ddl Bilancio 2019: le norme di interesse del settore radiotelevisivo locale
• Il 15 novembre a Roma convegno Rai "C'era una volta l'autoradio: i primi stati generali sul Dab+ e sull'intrattenumento in auto"
• Par condicio e informazione istituzionale, occorre aprire una riflessione su tutte le criticità che emergono dalla disciplina in materia
• Approvato il nuovo Piano Nazionale di Ripartizione delle Frequenze (PNRF)
• Il 25 ottobre si è riunito il Tavolo tecnico Agcom sulla disinformazione online


QUI PER LEGGERE LA NUOVA EDIZIONE DEL TELERADIOFAX

 

2/11/18 - DDL Bilancio 2019: le norme di interesse del settore radiotelevisivo locale

News Aeranti-Corallo

 

Dopo la bollinatura della Ragioneria generale dello Stato, il disegno di legge di Bilancio 2019 è stato trasmesso alla Camera dei Deputati, dove inizierà il proprio iter la prossima settimana.

Il provvedimento si compone di 108 articoli. Le disposizioni di interesse del settore dell’emittenza radiofonica e televisiva locale sono specificamente contenute all’art. 14 e all’art. 57.


In particolare, l’art. 14 (Canone Rai) prevede che le somme riguardanti  il cosiddetto “extragettito del canone Rai” finanzino il Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione di cui alla legge 26 ottobre 2016, n. 198, anche per gli anni successivi al 2018.
Come noto, l’importo fissato per tale extragettito (come da ultimo previsto dall’art. 57 del DL n. 50/2017 convertito, con modificazioni, dalla legge n. 96/2017) è pari a un massimo di euro 125 milioni per ogni anno (suddivisi al 50% tra emittenza radiotelevisiva locale e carta stampata). La quota destinata ai contributi annuali per tv e radio locali previsti dal DPR n .146/2017, recepito dalla legge n. 108/2018, erogati dal Ministero dello Sviluppo economico, è prevista, pertanto, dal disegno di legge, a decorrere dal 1° gennaio 2019, di euro 62,5 milioni annui. Da tale importo deve, poi, essere detratta la quota per gli investimenti pubblicitari incrementali, fissata annualmente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con DPCM  (ricordiamo che per l’anno 2018 tale quota è di euro 12,5 milioni).

Leggi tutto...

 
Altri articoli...

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui..

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.