29/11/18 - Il 3 dicembre riunione della Commissione provvidenze editoria radio

News Aeranti-Corallo

Il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all'Editoria, sen. Vito Claudio Crimi ha convocato per il 3 dicembre p.v. la Commissione consultiva per le provvidenze alle imprese radiofoniche per l'esame, tra l'altro, dell'accertamento dei requisiti delle imprese radiofoniche ai sensi degli artt. 7 e 8 della legge 7 agosto 1990. n. 250, per l'anno 2017.
Ricordiamo che tale accertamento è necessario per il riconoscimento delle  provvidenze editoria relative alle riduzioni tariffarie del 50 per cento dei costi delle utenze telefoniche sostenuti dalle emittenti radiofoniche nell'anno 2017.
Della Commissione fanno parte, per il sistema associativo Aeranti-Corallo, Fabrizio Berrini per Aeranti e Alessia Caricato per Associazione Corallo.

Evidenziamo inoltre che l'art. 57 del disegno di legge di bilancio 2019 (AC 1334) in corso di discussione alla Camera dei Deputati, prevede la soppressione delle suddette provvidenze editoria a decorrere dal 1° gennaio 2020.
Aeranti-Corallo ritiene, invece, che tali provvidenze debbano essere mantenute ai fini del sostegno del ruolo informativo dell'emittenza locale.

 

28/11/18 - Giudizio molto critico di Aeranti-Corallo in ordine alla proposta di modifica normativa relativa al rilascio della banda tv 700 e al passaggio alle trasmissioni televisive Dvbt-2 (digitale di seconda generazione)

News Aeranti-Corallo

Ross-micCon riferimento alle proposte di modifica normativa relative al rilascio della banda televisiva 700 e al passaggio alla tecnologia Dvbt-2, presentate dal Ministero dello Sviluppo economico al Tavolo Tv 4.0, l’esecutivo di Aeranti-Corallo esprime un giudizio molto critico.

Leggi tutto...

 

28/11/18 - Attivato mux Dab+ dell'emittenza radiofonica locale nel bacino di Napoli-Caserta

News Aeranti-Corallo

MarcoRossNei giorni scorsi la società consortile Radio Digitale Napoli Caserta, facente parte del sistema associativo Aeranti-Corallo, ha attivato il proprio mux per la radio digitale Dab+ sul blocco 10B. La società, partecipata da 15 imprese radiofoniche locali (concessionarie per le trasmissioni radiofoniche analogiche autorizzate quali fornitori di contenuti per la radiofonia digitale terrestre in ambito locale), è autorizzata per il bacino corrispondente alle province di Napoli e Caserta e ha acceso un impianto ubicato a Camaldoli (NA), con il quale sta effettuando una serie di prove tecniche per arrivare, nell'arco di qualche settimana, ad operare a pieno regime

Nell'esprimere soddisfazione per tale attivazione, operata dalla società consortile Radio Digitale Napoli Caserta, l’avv. Marco Rossignoli, coordinatore Aeranti-Corallo, ha dichiarato: “Si tratta  di un importante segnale della volontà dell'emittenza radiofonica locale di essere pienamente protagonista dei nuovi scenari digitali. Occorre tuttavia - ha proseguito Rossignoli - che vengano trovate soluzioni adeguate affinché l'emittenza locale possa essere messa nelle condizioni di operare in tutta Italia. Attualmente - ha concluso Rossignoli - ciò non è possibile, in quanto sono solo 10 i bacini (dei 39 pianificati dall'Agcom con la delibera n. 465 del 2015) in cui le emittenti locali possono operare. Nei rimanenti 29 bacini, infatti, non essendovi frequenze disponibili, l’emittenza locale non ha la possibilità di trasmettere in tecnologia digitale.”

(Nella foto: Marco Rossignoli)

 

26/11 - Credito di imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali: reso noto l'elenco degli inserzionisti che fruiranno di tale misura

News Aeranti-Corallo

Il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha reso noto che, in base ai dati forniti dalla Agenzia delle Entrate,  le domande per l’anno 2018, presentate tra il 22 settembre e il 22 ottobre 2018, dagli inserzionisti pubblicitari, per la fruizione del credito di imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali sulla stampa e sulle radio e tv locali, sono n. 6781.
Dette domande hanno generato un fabbisogno finanziario ampiamente superiore agli stanziamenti che la legge ha finalizzato alle misure in oggetto per l’anno 2018 (ricordiamo  che lo stanziamento per gli investimenti pubblicitari incrementali per l’anno 2018 su radio e tv locali è stato di Euro 12.500.000,00); conseguentemente, le compensazioni che potranno essere riconosciute a ciascun inserzionista, richiedente il credito di imposta, deriveranno dal riparto percentuale che è stato operato  tra fabbisogno e stanziamento.
In particolare agli inserzionisti pubblicitari su radio e tv locali viene riconosciuta una percentuale di riparto del 23 per cento.
L'elenco dei soggetti richiedenti il credito di imposta per l'anno 2018 è consultabile nel sito web del Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, accessibile mediante il seguente link

 

22/11/18 - Prosegue l'esame alla Camera del ddl bilancio 2019

News Aeranti-Corallo

Prosegue in Commissione V della Camera dei Deputati l'esame del ddl "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021", rubricato come AC 1334.
In particolare il disegno di legge, per quanto riguarda l'emittenza locale, prevede all'art 14 comma 2 quanto segue:

(...)

2. All’articolo 1, comma 160, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, le parole: « Per gli anni dal 2016 al 2018 » sono sostituite dalle seguenti: « A decorrere dall’anno 2016 » e le parole: « per ciascuno degli anni 2017 e 2018 » sono sostituite dalle seguenti: « a decorrere dall’anno 2017 ».

(...)

Gli emendamenti finalizzati a integrare l'art. 14 comma 2 (e quindi finalizzati a incrementare le risorse per i contributi annuali alle emittenti locali a partire dall'anno 2019)  che hanno superato il vaglio di inammissibilità e che sono stati segnalati dai gruppi parlamentari, sono i seguenti:


Al comma 2, aggiungere, in fine, il seguente periodo: A decorrere dall’anno 2019, ulteriori 50 milioni delle risorse di cui all’articolo 1, comma 160, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, sono destinati alla quota del Fondo per il pluralismo e l’innovazione  dell’informazione  riservata esclusivamente all’emittenza radiofonica e televisiva in ambito locale.
*14. 12. Zanella, Gelmini, Mulè, Cassinelli, Gagliardi, Bagnasco.
nonché gli identici
*14. 25. Butti, Lucaselli.
*14. 28. Fidanza, Osnato, Rotelli.
*14. 24. Boccia, Lacarra, Bordo, Ubaldo Pagano.

Leggi tutto...

 
Altri articoli...

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui..

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.