23/11/17 - Presentato emendamento del Governo al disegno di legge di bilancio 2018 al Senato. Introdotte norme innovative sulla radiofonia

Marco-Rossignoli17Il Governo ha presentato un emendamento all'art. 89 (riguardante l'uso efficiente dello spettro e la transizione alla tecnologia 5G) del ddl di bilancio 2018 - attualmente in discussione in Commissione 5a al Senato.
Tale emendamento introduce, tra l'altro, alcune norme sulla radiofonia. In particolare, si prevede che la banda Vhf III venga utilizzata anche per "massimizzare il numero di blocchi coordinati destinabili in ciascuna regione alla radiofonia digitale". L'emendamento prevede, inoltre, che al fine di favorire l'innovazione tecnologica, gli apparecchi atti alla ricezione della radiodiffusione sonora venduti ai consumatori integrino, a partire dal 1° gennaio 2020, almeno una interfaccia che consenta all'utente di ricevere i servizi della radio digitale. La stessa norma prevede, inoltre, che gli apparecchi atti alla ricezione della radiodiffusione sonora venduti dalle aziende produttrici ai distributori di apparecchiature elettroniche al dettaglio sul territorio nazionale integrino la sopracitata interfaccia per la ricezione radiofonica digitale a partire dal 1° giugno 2019.
E' ora importante che per l'avvio del digitale radiofonico  vengano garantite parità di condizioni all'emittenza locale e a quella nazionale.

(Nella foto: Marco Rossignoli)

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui..

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.